Grandi mostre

Realismo Magico

Il Gruppo Unipol è main sponsor della mostra “Realismo Magico” in programma a Palazzo Reale di Milano dal 19 ottobre 2021 al 27 febbraio 2022.

La definizione Realismo Magico riguarda un momento dell'arte italiana circoscritto in circa quindici anni, tra il 1920 e il 1935, che rappresenta il clima del ritorno al mestiere della pittura e una specifica declinazione di una temperie “neoclassica”, che ha tangenze con il gusto déco nella sua specificità italiana, ma anche con un ricercato “arcaismo quattrocentesco” e con ambigue atmosfere metafisico/realistiche.

A questo segmento dell'arte italiana si legano termini specifici quali realismo, magia, metafisica, spettrale, obiettivo, vero, naturale, surreale. In mostra vengono esposte le opere originalissime di Felice Casorati e le prime invenzioni metafisiche di Giorgio de Chirico e Carlo Carrà.

Alla corrente del Realismo Magico - che interessò non solo la pittura ma anche la letteratura nel periodo fra le due guerre mondiali -  appartennero artisti quali Mario Sironi, Gino Severini, Ubaldo Oppi, Antonio Donghi e Achille Funi, che la mostra di Palazzo Reale dà modo di riscoprire e valorizzare dopo un lungo periodo di oblio.

Il movimento si allontanò dalle avanguardie storiche, legandosi alla tradizione del classicismo rinascimentale. Gli studi filologici più recenti hanno inoltre evidenziato lo stretto legame dei maestri italiani con il movimento tedesco della Nuova Oggettività e con altri stili affini che nei primi decenni del Novecento si sono diffusi in Europa.

La poetica degli artisti del Realismo Magico rappresenta una realtà dettagliata e definita nei particolari, ma immersa in uno scenario immobile e quasi sospeso nello spazio e nel tempo, tanto da rendere un’impressione straniante di fissità e irrealtà insieme.

Promosso e prodotto dal Comune di Milano-Cultura, Palazzo Reale e 24 ORE Cultura-Gruppo 24 ORE, il progetto espositivo punta a far scoprire al visitatore oltre ottanta capolavori di questa complessa e affascinante corrente artistica.